Social Media e la condivisione in azienda

I social media sono ancora poco sfruttati in azienda per la collaborazione, così come tutti gli atri strumenti digitali detti di “seconda generazione”tra i quali i sistemi di videoconferenza e strumenti di editing e di collaborazione online, nonché quelli già più consolidati quali email, internet e reti intranet.

 

social media sul posto di lavoroHa rilevare questo, un’indagine realizzata in partnership da Google e Deloitte intitolata “Digital collaboration. Delivering innovation, productivity and happiness”. Lo studio, condotto su un campione di 3.433 dipendenti appartenenti alle più importanti aziende europee distribuite geograficamente tra Francia, Svezia, Olanda, Germania, Inghilterra ed Italia, si è posta l’obiettivo di verificare quanto le nuove tecnologie siano sfruttate per supportare le attività di lavoro partendo dalla  consapevolezza che:

 

“Nell’era digitale, gli strumenti di collaborazione sono un fattore significativo di apertura. L’apertura, correlata al coinvolgimento, all’innovazione e più significativamente alla benessere per la forza lavoro, sarà al centro assoluto del successo europeo nei decenni a venire”

 

In merito proprio al benessere dei lavoratori, la ricerca dimostra come i dipendenti siano il 17% in più soddisfatti del proprio posto di lavoro se possono avere accesso ad efficaci strumenti di collaborazione.

 Digital Collaboration. Delivering innovation

In generale, dall’indagine si ricava  un’immagine attuale dell’Europa abbastanza sconfortante, rivelando il forte ritardo delle aziende nel dotare i propri lavoratori di strumenti tecnologicamente avanzati: in media Il 85% degli intervistati usa i social media a casa, contro il 18% che lo usa a lavoro per la condivisione delle informazioni come strumento ufficializzato.

 

A non far prospettare un futuro roseo nell’immediato il dato che rivela come 1/3 dei lavoratori ha chiesto al proprio manager di incrementare i tools tecnologici, ma solo 1/3 di loro ha ricevuto risposta positiva.

 

Ma entriamo nel dettaglio del nostro paese Italia.

Solo il 18% dei lavoratori italiani ha accesso ai social media per la condivisione di informazioni durante il lavoro, contro il 71% che lo usa a casa.

Ma sono proprio i lavoratori italiani, che per il 50% sono avvezzi all’utilizzo dei social media per uso personale, ad essere molto più convinti riguardo ai benefici positivi che porterebbe l’utilizzo di strumenti di collaborazione tecnologicamente avanzati. ¾ Degli italiani dichiara infatti che la collaborazione attraverso digital tools aumenterebbe la produttività.

In generale, dando uno sguardo a tutti gli strumenti adottabili, è proprio l’Italia il paese che fornisce maggiori strumenti di collaborazione digital ai propri dipendenti

Digital Collaboration - Condividere coi Social media